Pompino, come farlo – la guida definitiva

Pompino, come farlo? Consigli per sciogliere ogni dubbio.

  • La Saliva, molta

    Al primo punto supremo dei consigli su come fare un pompino c’è la saliva. Davvero, non mi stancherò di ripetere che si tratta dell’aspetto più sottovalutato di una fellatio eseguita a regola d’arte. E ce ne vuole parecchia, più di quanto immagini. Ricorda di mantenere il pene del tuo uomo sempre super lubrificato, quando senti che si comincia a seccare, ricoprilo nuovamente di saliva.

  •  Che ne diresti di un pompino?

    Le parole giuste spesso sono più potenti di qualsiasi tecnica. L’orgasmo dell’uomo, come per la donna, comincia nella sua mente. Chiedigli direttamente “Che ne diresti di un pompino?” e goditi il subitaneo sorriso che nascerà sul suo volto.
    La maggior parte delle donne rimango in silenzio e fanno una faccia del genere “sto lavorando su un compito importantissimo”, senza spiccicare una singola parola. Evidentemente non sappiamo ancora come fare un pompino…

    Perché essere tanto seria? Rilassati… divertiti. Nessuno si aspetta che parli mentre hai un pene tra le labbra, fermati per un secondo, fai un respiro… sorridi… fagli un complimento, digli che ti sta piacendo. Qualunque cosa tu dica, dilla con convinzione. Se hai paura che ciò che dirai risuonerà finto o strano, così sarà.
    Non dimenticare mai che la maniera in cui lo dici è molto più importante di ciò che dici. C’è bisogno di giocosità e rilassatezza, lasciati andare senza la paura di sentirti giudicata per quello che stai comunicando.

    Lui vuole che in questo momento tu sia la sua geisha, datti il permesso di oltrepassare questa linea.
    Dire qualcosa è meglio che non dire nulla, non vuoi dargli l’impressione che sei tutta nella tua testa timorosa, preoccupata e con quel volto serissimo, divertiti e fallo divertire, e sarai sulla buona strada per imparare come fare un pompino.

  • Gemi (più forte)

    Se non sei sicura delle tue parole, gemi. E poi gemi ancora, e ancora un altro po’.
    I gemiti creeranno delle piacevolissime vibrazioni che renderanno il tuo pompino migliore in più di una direzione. Gemere è il sostituto perfetto del parlare in modo sporco, se sei ancora troppo timida per farlo. Quei versi lanciano un chiaro messaggio: “Mi sta…mmmm…piacendo da morire“.
    Bada bene però a non fingere come fanno le attrici porno, gli uomini non sono così stupidi da non distinguere il vero entusiasmo da una mediocre recitazione. Ecco come fare un pompino!

    Pensa a quanto è bello quello che stai facendo, regalare piacere incondizionatamente a un’altra persona, e lasciati andare.
    Ed è questo esattamente il fulcro di un buon pompino.
    Non aspettarti che gli piaccia, se per prima cosa non sta piacendo a te farlo.

  • In inglese lo chiamano blowjob, ma non è un lavoro! Se pensi che lo sia, ecco la ragione per cui non lo stai facendo bene

    Non essere una di quelle donne che vedono il pompino come una costrizione. Impara a vederlo come il piacere supremo per te stessa, e come per magia lo diventerà.
    Chiaramente c’è bisogno che trovi il ragazzo giusto, alcuni uomini semplicemente non valgono la pena, ma per qualcuno che ami davvero, ti verrà naturale provare a compiacerlo in qualunque maniera lui desidera. E sarà una fonte di gioia.

    Smettila di trattarlo come una merce di scambio “ok, e tu che mi fai adesso?”. O come un piacere che gli stai concedendo.
    Le donne che sanno bene come fare un pompino, sono così brave perché non solo amano farlo, ma anche perché lo vedono come una possibilità di piacere per se stesse.

  • Guarda nella sua anima

    Non essere timida. I tuoi occhi sono finestre sull’anima. Lascia scrutare in loro tutta la tua passione. Sorridigli con lo sguardo, esprimi tutta la gioia esplosiva del momento. Non ti preoccupare per come appari, dal suo punto di vista sei favolosa in questo istante.
    Osservandolo puoi anche ammirare le sue reazioni e adattare i tuoi movimenti per assecondare le sue sensazioni.
    Il momento più importante è quando lui sta venendo, è allora che devi guardarlo fisso negli occhi, e si innamorerà di te.

  • Scegli una posizione adatta

    Quando è nella tua bocca, hai potere assoluto su di lui. Di piacere totale o di dolore totale nel caso tu decida sadicamente di morderlo. 🙂
    Fare un pompino resta ciò nonostante un atto di sottomissione al tuo uomo. E’ un tentativo di domarlo, un momento in cui hai la sua più completa attenzione.
    La tua sottomissione è qualcosa che dovresti esagerare perché fa parte degli aspetti che rendono eccitante l’atto.
    Sappiamo bene che gli uomini sono visivi, mettiti in una posizione in cui lui può vederti bene e nella quale lui ha una prospettiva di dominazione.
    In ginocchio a terra, ad esempio, mentre lo guardi dal basso.

  • Stuzzicalo

    Stuzzicalo, ma senza esagerare. Dagli lunghi baci e leccatine. Il punto è divertirsi dall’inizio alla fine, non saltare direttamente all’azione, baciagli l’interno coscia, annusalo, digli quanto ti piace il suo odore, fallo attendere, prolunga il suo piacere. Fagli assaporare quello che sarà. Nessuna fretta, ricorda.

  • L’asta

    Scorri la tua lingua dalla base alla testa del pene, e sopra al frenulo.
    Bagnati le labbra e scorrile sull’asta.
    Tieni le tue labbra ben salde intorno al pene mentre le muovi sopra e sotto. Questo crea un effetto risucchio molto piacevole.
    Non dimenticare di usare la lingua!
    Succhia e bacia dolcemente (sottolineo dolcemente) la cappella mentre muovi la tua mano su e giù.
    Di solito gli uomini sopportano meglio una presa forte di mano che una stimolazione forte con la bocca.

  • Usa le mani (correttamente)

    Non credere che la tua bocca sia l’unico strumento che puoi usare. Le tue mani sono la base di un grande pompino. Usa olio lubrificante, parecchio, per i preliminari.
    Impara a masturbarlo con calma, lascia che lui ti insegni il modo in cui preferisce essere toccato, l’intensità della presa e il ritmo migliore.
    Poi unisci la stimolazione manuale a quella della bocca, e prova a masturbare il membro dell’uomo anche quando è tra le tue labbra, sperimenta combinazioni differenti, le dita fanno una cosa, la lingua un’altra, provocagli un sovraccarico di piacere.
    Sono cose che si apprendono solo con la pratica e il tempo. Gioca. Divertiti e non correre, te lo ripeto. Qualunque uomo apprezzerà gli sforzi e le attenzioni che gli stai dedicando.

  • Il dito in culo (l’arma segreta)

    Per molti uomini un tabù, alcuni lo avranno già provato, ad altri non passa neanche per l’anticamera del cervello, altri ancora saranno curiosi di provare.
    Be’, devi sapere che come per la donna, la stimolazione anale per l’uomo può aggiungere una nuova eccitantissima e fortissima dimensione al piacere.
    Può essere una vera e propria arma segreta definitiva, l’ostacolo è semplicemente convincere il tuo partner.
    Innanzitutto, in nessun caso, non prendere nessuna iniziativa personale perentoria, è sempre meglio prima comunicargli la tua intenzione e ricorda sempre di avere il dito molto lubrificato, puoi usare la tua stessa saliva oppure meglio ancora un lubrificante.
    Nel caso che lui non ne voglia proprio sapere, nei momenti di massima eccitazione, soprattutto quando è prossimo all’orgasmo, puoi cominciare a stimolargli la zona anale con le dita, senza infilare dentro niente. Poco a poco comprenderà le possibilità di piacere illimitato che si sta negando per via di uno sciocco tabù e ti lascerà avvicinare sempre di più alla sua AREA 51.

    Inserisci un unico dito, molto molto delicatamente e lentamente, lascialo abituare un po’ alla volta. Se ti dice che fa male, estrailo con attenzione.
    Quando sei finalmente dentro ricorda, non è obbligatorio muovere il dito avanti e dietro, basta semplicemente lasciarlo lì ed esercitare una moderata pressione mentre continui con la fellatio.
    Come sempre, adatti ai suoi gemiti, ai suoi movimenti e al suo piacere.

  • Non mordere (troppo forte)

    Questo è qualcosa che già sai, i denti solitamente danno fastidio durante la fellatio.
    Ma non pensare che possano solo provocare dolore, in realtà mordicchiare può essere erotico e piacevole, se ben dosato.
    Il trucco è non strafare, ricordandosi di mantenere sempre il pene bel lubrificato con la saliva.

  • Non dimenticare quegli altri due

    Sto parlando dei testicoli.
    Moltissime donne se ne dimenticano.
    Prenditi cura del suo pacco, bacialo, succhialo dolcemente, massaggialo. Al di sotto della sacca scrotale inizia il pavimento pelvico maschile da cui partono le contrazioni del muscolo pubococcigeo. Sii delicata e ricorda che movimenti bruschi in questa zona possono provocare seri dolori e fastidio.

  • Spegni la testa.

    La logica uccide le emozioni.
    In un pompino semplicemente non c’è spazio per la logica.
    Emozioni, sentimenti, passione… queste dovrebbero essere le linee guida.
    Quando pensi non sei presente, e quando non sei presente – non sei nel momento – ma piuttosto preoccupata riguardo qualcosa. “Perché non è ancora venuto??” “Starò andando bene?” “Ma quanto tempo ci mette a venire???”
    Appena lui capisce che sei nella tua testa ragionando e scervellandoti – è finita. Hai distrutto il momento. Ora lui pensa a cosa stai pensando tu, e non può più rilassarsi e godere il piacere che gli stai offrendo.
    Spegni qualunque ragionamento logico e ne vedrai immediatamente gli straordinari effetti.

  • “Ma Ancora Non Sei Venuto?”

    La frase supermegatabù. Da non dire MAI MAI MAI.
    Eliminala dalla tua testa.
    Sopprimila.
    Evitala a tutti i costi, per un uomo è la cosa più brutta da sentirsi dire.

  • Rivedi il tuo atteggiamento

    Avere il giusto atteggiamento significa che stai facendo il pompino per il tuo stesso godimento e piacere, e che non puoi vivere senza avere il suo pene tra le tue labbra.
    Come disse Frank Sinatra parlando di una sua fiamma “Era come se stesse morendo di sete e il mio ca**o fosse la fontana dell’eterna giovinezza”.
    Se riesci a provare un entusiasmo simile, non c’è bisogno di continuare a leggere questa guida o preoccuparti mai più della tua tecnica per gli anni a venire.

  • È una maratona, non uno sprint

    Essere precipitosa non produrrà un gran pompino.
    Al contrario, gli darà l’impressione che vuoi farla finita il prima possibile e “toglierti il pensiero“. Fai con calma, assapora ogni singolo istante e dimentica la destinazione dell’orgasmo. Non ci sono destinazioni, non si va da nessuna parte. Lascia che duri tutto il tempo che deve durare, senza pensare quanti minuti sono passati, quanti ne dovranno passare. Non è una corsa.

  • Amalo al punto che lui debba preoccuparsi della tua salute mentale

    Ama il suo c@##o. Amalo oltre qualunque tipo di amore normale. Amalo più dei tuoi migliori amici, della tua famiglia, del tuo cane, dell’aria e dell’acqua. Amalo più del tuo cibo favorito dopo mesi di digiuno.
    Devi essere affamata, bramarlo, come drogata dipendente all’ultimo stadio, ecco la giusta maniera di desiderare il suo pene.
    Credimi, sono seria, questa “dipendenza” è la miglior cosa che può accadere alla vostra relazione.

  • Credi in te stessa (anche se devi fingerlo)

    Nessuno si aspetta che tu abbia fiducia in te stessa riguardo ciò che non sai ancora fare. Più farai pratica e più diverrai brava, fidati.
    Però fino a quel momento: fingi di esserlo. Muoviti sicura di te stessa, con gesti decisi e disinvolti. Coltiva una naturale eleganza e non avere paura.
    Alla fine si tratta di semplice comunicazione tra due corpi, è la cosa più naturale che esista, non lasciarti sopraffare dall’ansia, hai davanti un altro essere umano come te, non è una performance cinematografica e nessuno si aspetta che lo sia.

  • Non fare una faccia strana, confusa, o disgustata

    Non importa quello che dici o fai quando il tuo volto gli dice la verità.
    Lascia trasparire il vero desiderio nella tua espressione, ama tutto di lui e del suo pene.

  • No al pigiama

    Specialmente se sei in una relazione da un po’ di tempo.
    Non c’è bisogno di prepararti in modo impeccabile e sexy ogni volta che devi regalare piacere al tuo uomo. Però se devi essere in pigiama, è molto meglio metterti nuda. Non occorre strafare, il tuo corpo di donna per il tuo partner è già bellissimo e abbastanza per eccitarlo.

  • Sputare o no

    Occorre che ti differenzi dalle altre donne, la maggior parte non sa come fare un pompino, ma neanche come superare la soglia del puro dilettantismo.

    Molte sono disgustate dal pensiero di ricevere lo sperma vicino il proprio volto o la propria bocca, ma c’è da capire se vivono in relazioni felici, ne dubitiamo.

    Sputare è un simbolo di rifiuto, ed è difficile dare l’idea che ti sta piacendo davvero quello che gli stai facendo se non godi anche del prodotto del tuo lavoro.
    Sputare è come sputare lui fuori di te, anche se gli “concedi” di venire nella tua bocca, e poi alla fine lo sputi via con la faccia disgustata.
    Devi accogliere e amare ogni parte del tuo amante.
    Ecco perché…

  • Devi inghiottire (con stile)

    Se non ricevi quello per cui ti sei impegnata finora tutto il tuo lavoro sarà sprecato.
    La parte più importante di un pompino è la sua conclusione, e se non la esegui come si deve, è meglio nemmeno cominciare.
    Bevi il frutto della tua opera con stile, con totale passione, devozione e amore per il tuo uomo.
    Impara ad amare lo sperma del tuo amante, è naturale, è proteico, è vitale.
    Inghiottire significa “Ti accetto, completamente“.
    E’ un segno di rispetto. E lo farà follemente innamorare di te.

  • Permettigli di usarti

    Nel momento in cui gli stai facendo un pompino ed hai il potere di regalargli un piacere indimenticabile, allora sei tu ad avere il controllo della situazione.

    Eppure in alcuni momenti è bene rilassare la bocca e lasciare che lui ne faccia tutto ciò che desidera.
    Potresti essere spaventata dall’essere “soffocata”, ma aggrappandoti alle sue gambe potrai controllare i suoi movimenti ed evitare che esageri .
    Prova tu stessa quanto l’abbandonarsi al suo volere lo farà eccitare!

    I suoni gutturali che emetterai assieme all’umidità della saliva gli faranno credere di star sognando.
    Ricorda, non devi essere la migliore al mondo a fare un pompino, devi soltanto dimostrargli che sei molto meglio di qualunque altra ragazza lui abbia mai avuto in passato.

    Gli uomini ti paragonano alle loro esperienze passate e hanno standard qualitativi ben definiti nelle loro vite sessuali. Non andare incontro alle sue aspettative, ma sorpassale. Sconvolgilo.

  • La parola magica

    Ciò che manca  alla maggior parte delle donne nei rapporti orali è la giusta attitudine. Alcune di noi lo vivono come un obbligo o come un qualcosa che, una volta fatto, pretende troppa gratitudine da parte dell’uomo.
    È una maniera triste di guardare ai rapporti orali e tutto ciò renderà i tuoi pompini nient’altro che mediocri lavoretti di bocca.

    Invece, se l’atto avviene come se fosse un dono, il tuo partner ti benedirà immensamente.
    Lui ti sta dando un’incredibile opportunità, un’opportunità di esserti riconoscente.
    Domandagli esplicitamente se puoi incominciare a darti da fare e vedi quanto questa tua richiesta lo farà impazzire ancor prima di venire.
    Chiedigli con aria sbarazzina “Per favore posso farti un pompino?” Sarà l’espressione più potente del tuo manuale di seduzione. Fai diventare pompino la tua parola magica.

  • Fai “la sciocca”…

    Non vivere la situazione come se stessi preparando un esame (che non è esattamente un’attività comparabile a come fare un pompino…)
    È un’abilità che ogni donna impara a dominare, se vuole, ma non bisogna sentirlo il rapporto come un atto dovuto, una routine.
    Divertiti. Rilassati. Non preoccuparti di essere perfetta e di farlo “alla perfezione“. Il pompino perfetto ha luogo quando ogni cosa segue il proprio corso, e spesso, se qualcosa va storto, di certo la colpa non è tua.
    Non puoi aver il controllo completo della situazione. Impara a gestire il tuo stato d’animo e il resto andrà da sé.
    Pertanto, tranquilla, non devi essere perfetta. Pensa solamente a divertirti, non c’è nessun altra ragione per fare un pompino. Gioca, fingiti più innocente di quanto sei davvero e sii provocante e arrapata allo stesso tempo.
    Sarai capace di essere al contempo “troia” e principessa, un binomio che lo farà innamorare dei tuoi “giochi” (e di te). Sconfiggi le tue paure e divertiti. La paura è l’unico nemico da combattere. Fai in modo che il tutto rimanga giocoso, fai la sciocca…

  • E fai la vogliosa!

    Rimani vogliosa e il tuo ragazzo ti adorerà. Non è uno scherzo. Gli uomini sono più sempliciotti di quanto credi.

  •  Il suo punto debole

    Questa storia l’avrai ascoltata milioni di volte, ma è un consiglio che vale la pena ricordare. Il frenulo, quel filetto che lega il glande al prepuzio, è il suo punto debole.
    Proprio lì ogni uomo è iper-sensibile e leccare quel punto rapidamente può essere incredibilmente eccitante. Approfitta di questa sua debolezza a tuo vantaggio.

  • Eccitati per eccitarlo

    Masturbalo mentre lo baci. Ed eccitati. Alcune donne sono talmente appassionate nel fare pompini che possono addirittura venire nel mentre. Se ciò non capita, fingi lo stesso che tu sia venuta e vedi che faccia farà.
    Infatti, il miglior momento per fare un pompino è quando ti senti già eccitata di tuo e hai voglia di fare l’amore. Pertanto, prima di andare dritti al sodo, sfrutta i pompini come gioco iniziale e, perché no, anche come conclusione del rapporto.
    È la stessa cosa che succede durante la penetrazione. Quando sei molto bagnata, lui si sente desiderato e questo lo fa eccitare ancora di più.

  • Fallo in modi e in luoghi inaspettati

    Stesso posto, stessa ora, stesso stile, stessa spiaggia, stesso mare… anche se sei bravissima col tempo potresti diventare noiosa e ripetitiva.
    Diversifica il tuo stile cambiando le carte in tavola, che sia lo stile, la location o l’atmosfera ogni volta che gli procuri il piacere supremo.
    Non limitarti alla camera da letto, esplora… a volte anche cambiare stanza può aiutare.
    Sii avventurosa. Fagli un pompino in pubblico, in macchina, a cinema. In fondo, lo desideri così tanto che non puoi aspettare di essere di ritorno a casa.
    I pompini più memorabili non dipendono soltanto dalla qualità ma soprattutto dalla situazione, dalla scena attorno. Infine, non scordare l’emozione. Emozionarsi è essenziale.

  • Come fare un pompino al mattino

    Una vera donna non permette mai che il suo uomo rimanga a”digiuno”, specialmente di mattina.

    Domandagli “Tesoro ti va di fare colazione?” e, appena ritorni a letto, a sorpresa dargli il buono risveglio: “Buongiorno Amore”!
    Basta un solo gesto del genere per aiutarlo ad avere una giornata produttiva a lavoro e, soprattutto, il pompino ricevuto lo dissuaderà dal guardarsi attorno in cerca di altre donne. Oppure soprendi il tuo uomo con una romantica cenetta che preveda per dessert una fellatio appassionata.

  • Bevi un bicchiere di vino (ma non esagerare)

    Non farlo mai da ubriaca. Sarebbe impossibile tenere saldamente in mano la situazione. Giusto un paio di bicchieri sono sufficienti per lasciarci andare un po’.

    Sappiamo perfettamente che i pregiudizi, la paura di essere giudicate  e la timidezza sono gli ostacoli che maggiormente ci frenano. Alcune di noi pensano che la fellatio non sia affatto piacevole o persino mortificante per la donna (e poi ci domandiamo pure perché il nostro ragazzo ci lascia). Ecco, bere un po’ di vino, magari dopo una giornata di lavoro stressante, aiuta a rilassarsi e a entrare nel mood giusto.

    • Spegni il cellulare (anche il suo)

      Non c’è cosa meno eccitante come fare un pompino ricevendo chiamate o sms nel mentre.
      Al massimo può risultare eccitante per lui ricevere un pompino mentre lavora, mentre cucina o parla al telefono, ma non deve diventare assolutamente un’abitudine.
      In generale, vogliamo che il nostro uomo si rilassi godendosi il momento in pieno. Ormai lo abbiamo capito, per mantenere la situazione in pugno bisogna concentrarsi e lasciarsi andare.

    •  Cambia pettinatura

      Lega i tuoi capelli, magari uno chignon, una coda di cavallo… insomma, varia, stando attenta a che i capelli non ti ostacolino nell’atto. Ma ricorda: l’uomo ama guardare e ama vederti diversa. Cambiare pettinatura di volta in volta è un’ottima arma per consolidare l’effetto sorpresa dei tuoi rapporti orali.

    • Non usare le mani ( a volte è meglio così)

      Prima abbiamo suggerito usa le mani, perché? Semplicemente perché alcune di noi non le usano mai o le adoperano male.
      Ora, se sai come usarle nel modo corretto, saprai anche che fare un pompino senza mani è molto eccitante. Ad esempio, una fellatio senza mani è una pratica estremamente consolidata nel Bondage. Solitamente si mettono le mani dentro la schiena lasciandosi letteralmente penetrare in bocca dall’uomo: così avviene col Bondage. Oppure si può più “tradizionalmente” aggrapparsi all’uomo per le gambe, per le natiche ecc..

      Sia la versione Bondage che quella tradizionale sono ottimi esercizi per migliorare le proprie capacità orali, lasciando entrare e uscire in modo fluido il pene dalla bocca umida.
      Se si riesce a far venire un ragazzo utilizzando solo la bocca, immaginiamo come sarà semplice riuscirci anche con l’aiuto delle mani. Vi sembrerà un vero miracolo.

      Questa tecnica Bondage rimanda al consiglio Permettigli di usarti. Siamo profondamente convinte che instaurando una simile intimità, diminuiranno clamorosamente le probabilità di una delusione d’amore.

      Dulcis in fundo…

      Speriamo di esserti state utili per apprendere le basi e le tecniche più avanzate di come fare un pompino perfetto.

      Una volta che ci si avvicina al dunque e lui non pare “cedere”, tutto è concesso tranne la resa. Arrendersi è da insicure e porta a perdere il controllo della situazione. Peggiorerete la situazione andando in ansia e pensando, “ma perché non è venuto ancora?” (vedi il punto 14). L’impazienza è assolutamente controproducente. Se lui comincia a masturbarsi da solo, siate partecipi giocando o leccando i suoi attributi (lo farà impazzire). D’altronde, se la nostra attitudine è positiva ( e facendo tesoro dei consigli di questa guida), l’uomo ha ben poche possibilità di  annoiarsi durante le vostre perfomance. Molto più probabile che si finisca a fare l’amore. Ma possiamo stare serene: una fellatio eseguita a regola d’arte è fatale e infallibile.

       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *